Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2013
tag foto 0 tag foto 1 tag foto 2 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 6

Il Wifi non fa crescere le piante

Immagine
Le reti WiFi sono una delle invenzioni migliori degli ultimi vent’anni: consentono di connettersi alle reti senza necessità di cavi e con una configurazione minima. Quale sia l’impatto che hanno sulla salute, però, è ancora un mistero; non ci sono ancora abbastanza dati a riguardo per poter trarre delle conclusioni. Cinque studentesse di una scuola superiore svedese hanno però scoperto che le piante non crescono nei dintorni dei router. Le ragazze si erano accorte che dormire di fianco al cellulare acceso causava loro mal di testa e difficoltà di concentrazione, dunque hanno chiesto alla scuola di poter effettuare degli esperimenti sugli effetti delle radiazioni dei cellulari sugli umani ricevendo però una risposta negativa per mancanza di risorse. Non dandosi per vinte, le studentesse hanno deciso di sperimentare gli effetti dei router WiFi sulle piante. Hanno quindi piantato del crescione inglese in sei piatti e li hanno posti in una stanza con due router WiFi. In un’altra stanz…

Rimuovere la pubblicità da YouTube

Immagine
Siete stanchi di attendere la fine della fastidiosa pubblicità su YouTube? Se usate Google Chrome, potete aggiungere l'estensione AdBlocksaltando lo spot e passando direttamente al video.


Tutto quello che vi basta fare è aprire questo link AdBlock e cliccare su 'Aggiungi a Chrome' e tutti questi fastidiosissimi spot verranno bloccati.

Nokia Lumia 1020

Immagine
Il Nokia Lumia 1020 e' il primo cameraphone di Nokia basato su Windows Phone 8 di Microsoft. Pezzo forte del telefono e' la fotocamera PureView con sensore da 41 Mpx, flash LED e xeno, stabilizzatore ottico d'immagine (OIS), sensore di immagine retro-illuminato.
Ecco le principali caratteristiche:
MARCA E MODELLOMarca: Nokia
Modello: Lumia 1020

Windows Phone gratuito per sconfiggere Android

Immagine
Al fine di superare Android con il suo sistema operativo Windows Phone, Microsoft sta valutando l'ipotesi di offrire ai produttori le licenze gratuite di Windows Phone e Windows RT.
La mossa potrebbe davvero cambiare gli equilibri? Microsoft se lo sta chiedendo seriamente, e il capo della divisione software Terry Myerson inizia a valutare gli impatti di una versione gratuita di Windows Phone sul mercato.

Oggi i produttori che vogliono realizzare uno smartphone Windows Phone (o un tablet Windows RT) devono pagare una licenza a Microsoft, e non sorprende quindi che la scelta spesso cada su Android, gratuito. L’acquisizione della divisione devices di Nokia da parte di Microsoft cambia però le carte in tavola: fino ad oggi era Nokia con i suoi Lumia a rappresentare il 90% del fatturato Microsoft per le licenze Windows Phone, ma con Nokia “inglobata” Microsoft perde praticamente l’unica fonte di guadagno.
Ecco quindi l’idea: Windows Phone gratuito, a disposizione di tutti i produttori…

Hamlet 3DX100, la stampante 3D arriva in Italia

Immagine
Hamlet porta nei negozi italiani la sua ultima realizzazione, la stampante 3D, che permette di realizzare prototipi funzionanti e oggetti finiti con dimensioni fino a 225x145x150 mm, partendo da un semplice filo in plastica.
La stampante funziona come le classiche stampanti 3D, in più questo particolare modello usa un nuovo metodo di creazione che sfrutta la deposizione a caldo mediante estrusione di un filamento di materiale termoplastico su una base riscaldata, con i successivi strati da 0,2 millimetri che vanno progressivamente a comporre gli oggetti in tempo reale. Per la stampa oltre che dal computer, la Hamlet 3DX100 può stampare modelli anche da file su memoria SD. Ricordiamo che Windows 8.1 supporta la stampa 3D in modo nativo, anche se si deve fornire il modello 3D dell’oggetto da stampare. La stampante 3D Hamlet 3DX100 viene fornita con una bobina da 1 Kg di ABS permettendo stampe monocromatiche: altre bobine vanno acquistate a parte.

Chromebase, il primo computer di LG con Chrome OS

Immagine
Al CES di Las Vegas LG mostrerà il suo primo computer all-in-one basato su Chrome OS; si chiamerà Chromebase.
L’idea non è niente male, soprattutto perché per sua stessa natura il sistema operativo Google non richiede componentistica al top per dare il meglio: nonostante non si sappia ancora il prezzo, possiamo supporre che costi meno dei tradizionali all-in-one basati su Windows 8.
Il design sarà curato e la componentistica di livello medio; oltre al monitor da 21,5" IPS con risoluzione 1080p, Chromebase ospiterà al suo interno un processore Celeron, 2 GB di memoria, e storage SSD da 16 GB. Un ingresso HDMI lo renderà impiegabile anche come monitor esterno per un altro PC, ma non mancheranno mouse, tastiera, prese USB, webcam, speaker e connettività di rete.

Esiste un terminale per Android? Si, ecco alcuni comandi

Immagine
Anni fa, la vecchia interfaccia a riga di comando era l'unico mezzo che permetteva all'utente di interagire con l'hardware a disposizione.
Attualmente è stata del tutto rimpiazzata dall'interfaccia grafica ma in ogni sistema operativo è ancora presente un emulatore del terminale che ci permette di eseguire da riga di comando alcune operazioni. Le shell più famose sono il Terminale su Ubuntu e il cmd o Prompt dei comandi su Windows. E su Android esiste una shell dei comandi? Di stock non troviamo nessuna app che ci permetta di gestire il sistema da riga di comando, però è possibile installare un emulatore del terminale scaricando quest'app.


Avendo un kernel Linux, Android condivide molti comandi con il terminale di Ubuntu. Ecco alcuni comandi: chmod - per dare i permessi ad un fileexit - per uscire dal terminalereboot -riavviare il dispositivoreboot recovery - riavviare ed entrare in recoverysu - ottenere i permessi di roottar - creare un archivio compressouptim…

Aumenta l'equo compenso: in rialzo i prezzi di PC, smartphone e tablet

Immagine
L’equo compenso, una sorta di tassa che colpisce qualunque dispositivo di memorizzazione (sia esso analogico o digitale), aumenterà ancora. Da Gennaio, infatti, l’imposta verrà aumentata e tutto andrà a discapito dei consumatori che vedranno salire il prezzo di tutti i dispositivi elettronici come smartphone e tablet.

L'equo compenso, o contributo per la copia privata è un contributo imposto ai produttori e agli importatori di prodotti elettronici finalizzati alla riproduzione o alla registrazione di contenuti digitali come indennizzo sull'utilizzo e la copia privata delle opere protette da diritto d'autore ottenute illecitamente. I ricavi vengono incassati dalla SIAE, la quale ne destina una parte agli autori ed agli editori ed un’altra parte ad attività culturali.

Installare la CyanogenMod 11 su Nexus 4

Immagine
"Non mi assumo nessuna responsabilità in caso di brick o malfunzionamenti"Il Nexus 4 ha ricevuto da poche settimane l'aggiornamento alla versione 4.4 di Android. I più smanettoni e appassionati però, preferiscono una rom alternativa alla versione stock di Android per ricevere e utilizzare funzioni che ancora non sono stata implementate ufficialmente. La rom alternativa per eccellenza è la CyanogenMod. Il team di CyanogenMod, infatti, garantisce un supporto ottimale aggiornando giornalmente le proprie rom in modo da garantire sempre nuove funzioni e allo stesso tempo di rimuovere tutti i bug presenti. Come per il Galaxy Nexus è possibile installare la CyanogenMod 11 basata su Android 4.4.2 anche sul Nexus 4.


PREREQUISITIBootloader sbloccato, permessi di Root abilitati e Recovery modificata presente | Se non li possiedi clicca qui.Download CyanogenMod 11 Nexus 4 (mako)Download Google Apps CyanogenMod 11

Aggiornare le Nightly CyanogenMod con Cyandelta Updater

Immagine
Stanco di scaricare 200 MB ogni giorno per aggiornare il tuo dispositivo all'ultima nightly CyanogenMod? Grazie all'applicazione CyanDelta adesso è possibile aggiornare le ROM CyanogenMod scaricando soltanto un piccolo “delta file” (grande circa 10 MB) invece che l'intero file zip. Questa funzionalità risulta molto utile nei casi in cui non si abbia a disposizione una rete wifi.
Una notifica segnalerà la disponibilità di un aggiornamento e mostrerà il changelog tra la versione installata e quella nuova.




Se si deciderà di aggiornare, il programma scaricherà l’algoritmo delta contenente le novità della nuova versione e successivamente sarà possibile avviare il processo d'installazione da recovery.
Una app molto utile non credete? Fateci sapere nel box commenti le vostre opinioni.

Android 4.4 sul Galaxy Nexus grazie alla CyanogenMod 11

Immagine
"Il firmware è distribuito da CyanogenMod e non dalla casa produttrice. Non mi assumo alcuna responsabilità in caso di brick o malfunzionamenti."Come tutti sanno, Google ha deciso di non aggiornare il Galaxy Nexus alla versione 4.4 di Android. Tuttavia, anche se non ufficialmente, è possibile portare Android 4.4 KitKat anche su questo smartphone.
Come? Grazie alla mitica CyanogenMod, che, nella sua versione numero 11, è basata su Android 4.4.2 KitKat.

PREREQUISITIBootloader sbloccato, permessi di Root abilitati e Recovery modificata presente | Se non li possiedi clicca qui.Download CyanogenMod 11 Galaxy Nexus (GSM/Maguro)Download Google Apps CyanogenMod 11

LG G Pad 8.3

Immagine
L'LG G Pad 8.3 è un tablet prodotto da LG. Il suo display da 8,3" lo rende una valida alternativa ai tablet da 7 e 10 pollici poichè garantisce un ottimo compromesso tra le due varianti. L'hardware da top di gamma garantisce, inoltre, ottime prestazioni. Il prezzo è di circa 300€ ed è disponibile anche nelle colorazioni bianco e nero.
Recentemente è stata introdotta una versione Google Play Edition ma per adesso si tratta di un'esclusiva riservata al mercato statunitense.
Ecco le principali caratteristiche:
MARCA E MODELLOMarca: LG
Modello: G Pad 8.3

Installare il tema Numix su Ubuntu

Immagine
NUMIX è un progetto che punta a fornire un completo e soprattutto moderno tema GTK e set d'icone per Gnome Shell e Unity.

I risultati della pagella scolastica? Merito del Dna

Immagine
Chissà quanti potranno dire a mamma e papà che tutta colpa dei loro geni se i voti, soprattutto in matematica e scienze, sono brutti. Questo perché la pagella scolastica è scritta in gran parte nel nostro Dna, mentre l’influenza dell’ambiente come famiglia, scuola, condizione socioeconomica di appartenenza è di minore portata sui risultati scolastici degli studenti, specie quelli nelle materie scientifiche.

È quanto dimostra uno studio su oltre 11 mila coppie di gemelli condotto presso il King’s College di Londra e pubblicato sulla rivista PLOS ONE. La ricerca non vuole suggerire che non vi sia l’influenza dell’ambiente su crescita e sviluppo culturale e sulle performance scolastiche e che il rendimento scolastico sia un dono o una tara ereditaria; tutt’altro, però dimostra che in buona parte la riuscita di ciascuno a scuola e le differenze di rendimento tra studenti sono spiegabili chiamando in casa il loro ‘curriculum genetico’, ovvero le loro predisposizioni naturali.

Gli studi su…

Motorola continua gli sviluppi del Project Ara

Immagine
Motorola ha quasi completato il Project Ara che ha annunciato poco più di 1 mese fa, ed i progressi che sono stati fatti durante le scorse settimane sono stati talmente significativi da accorciare i tempi di realizzazione di un primo prototipo funzionante.

Il Project Ara rappresenterà una svolta nel panorama mobile, in quanto sarà il progetto "padre" di una nuova era di smartphone modulari i cui componenti potranno essere sostituiti in real-time.
Ad esempio, si potrà scegliere se installare fisicamente il ricevitore WiFi, una fotocamera, un display differente, una memoria più o meno capiente e tanto altro, tutto al fine di personalizzare ancora di più lo smartphone a proprio piacimento e secondo le proprie esigenze.
In pratica, potremo assemblare gli smartphone come più ci piacerà, spendendo magari pochi soldi per cambiare un componente piuttosto che un altro e per tenere il nostro dispositivo sempre aggiornato, proprio come se fosse un PC fisso.

Motorola, inoltre, insieme …

Arrivano LG GPad 8.3 e Sony Xperia Z Ultra in versione Google Play Edition e Nexus 7 II in colorazione bianca

Immagine
Novità in arrivo per i device Google Play Edition:dopo essere stata annunciata la versione Google Play Edition dell’LG G Pad 8.3, viene annunciata anche la versione Google Play Edition del Sony Xperia Z Ultra.
Le caratteristiche tecniche di questa versione dello Z Ultra non cambiano rispetto alla versione classica, mentre quello che risulta completamente differente è la personalizzazione del sistema, che adesso è in puro stile Google Experience. Il prezzo a cui viene proposto tale dispositivo è di $649 ed, attualmente, è disponibile solamente sul Play Store USA e non si hanno notizie su un possibile arrivo anche sul Play Store italiano.



Si apprende anche l’annuncio ufficiale da parte di Google del Nexus 7 2013 in versione bianca. Così come tutti gli altri dispositivi della serie Nexus, ed anche come il precedente modello del 2012, anche in questo caso Google decide di rendere il dispositivo bicolore, in quanto è solo la parte posteriore ad essere di colore bianco.


Per adesso, il Nexu…

Configurare un server LAMP su ‪Ubuntu‬: installare Apache, MySQL, PhpMyAdmin e PHP

Immagine
"La procedura d'installazione è stata testata su Ubuntu 13.04 ma i pacchetti utilizzati e le configurazioni sono le medesime per tutte le distribuzioni derivate da Debian"
In questa guida verrà illustrata la procedura per la configurazione di un server LAMP su un sistema locale Ubuntu.

Ragazzo getta (accidentalmente) hard disk dal valore di 5,5 milioni di euro

Immagine
Davvero surreale la storia di James Howells, un sistemista ventottenne di Newport una città nel Sud del Galles, che sta setacciando una discarica per recuperare il disco rigido del computer che aveva buttato e che ha poi scoperto valere più di cinque milioni di euro.
Questo ragazzo ha gettato via per errore un vecchio hard disk contenente Bitcoin per un valore di 5,5 milioni di euro.
Howells aveva stipato il portafogli virtuale, contenente 7.500 bitcoin, nel 2009, quando la valuta di internet, lanciata quell'anno da un misterioso genio del computer conosciuto con l'alias di Satoshi Nakamoto, non valeva pressochè nulla ed era poco più di una curiosità per addetti ai lavori.

Da allora, il giovane aveva dimenticato l'hard disk in un armadio per poi decidere di liberarsene qualche mese fa in quelle che verranno ricordate come le pulizie di primavera più sciagurate di sempre. Solo ora, che un bitcoin vale circa mille dollari, Howells si è ricordato dell'oggi preziosissimo…

Inizia il rilascio di Android 4.4 per Htc One

Tramite un post su Twitter, Htc ha appena ufficializzato il rilascio di Android 4.4 per Htc One. L’update alla nuova versione di Android è riservato solamente agli USA ma si pensa che in poco tempo possa arrivare anche sugli HTC One commercializzati a livello internazionale.
HTC One Unlocked and Developer Edition owners - your Kit Kat roll out starts today! Let us know your favorite new additions. #KitKat#HTCOne— HTC USA (@HTCUSA) 1 Dicembre 2013
HTC One, quindi, è il primo smartphone a ricevere Android 4.4 KitKat dopo i dispositivi Nexus, a solo 1 settimana di distanza circa dal rilascio per Nexus 4, 7 e 10.
L'aggiornamento ad Android 4.4 KitKat porterà con sé, oltre a tutte le novità di Android stesso, anche la nuova Sense 5.5 ed alcuni nuovi miglioramenti.