Installare Ubuntu in dual-boot con Windows

"La procedura è stata testata più volte ed è assolutamente funzionante e corretta. Non mi assumo responsabilità in caso di mal funzionamenti."

Se non conosci il mondo GNU/Linux e non capisci perchè potrebbe esserti conveniente usare software libero ti consiglio la lettura di questo articolo: 5 motivi per usare Linux.

Per installare Ubuntu al fianco di Windows, è necessario suddividire logicamente l'Hard disk in più parti chiamate partizioni e successivamente rendere la specifica partizione adatta all'installazione del sistema operativo.
In questa guida verranno elencati tutti i passaggi da seguire in modo da effettuare correttamente la procedura.

Prima di tutto scegliamo la nostra situazione di partenza cliccando su una delle due opzioni:

Installazione pulita di Ubuntu e Windows

Se volete formattare completamente il vostro hard disk e installare Windows e Ubuntu dovete disporre di alcuni prerequisiti iniziali.

Di cosa abbiamo bisogno:

  • File immagine ISO di Ubuntu scaricabile da qui
  • CD/DVD per scrivere il file ISO o Flash drive USB da rendere bootable
  • CD/DVD d'installazione di Windows

Procedimento:

  1. Inseriamo il cD d'installazione di Windows e dal menù del bios selezioniamo il boot da lettore CD come prima scelta.


    Si avvierà l'installer di Windows (in questo tutorial verrà utilizzato Windows 7), selezioniamo installazione personalizzata che ci permetterà di gestire il nostro hard disk in modo da creare/modificare/eliminare eventuali partizioni.


  2. Cliccando su Opzioni unità (avanzate) sarà possibile creare la nostra partizione o eliminare tutte le partizioni presenti per crearne delle nuove.
  3. Clicchiamo su Nuovo e andiamo a creare la partizione di Windows che sarà grande quanto tutto l'hard disk meno 100Gb che riserveremo per l'installazione di Ubuntu.
    Automaticamente si creerà una seconda partizione da 100Mb riservata al sistema.
    Se la procedura è stata effettuata correttamente apparirà la seguente suddivisione:


  4. Clicchiamo Avanti e lasciamo installare Windows.
Installato Windows passiamo all'installazione di Ubuntu.
  1. Selezioniamo nuovamente il boot da CD (o da USB se si ha Ubuntu su pen drive) e scegliamo l'opzione Installa Ubuntu.

    Quando ci verrà chiesto il tipo di installazione da effetturare bisognerà selezionare l'opzione Altro.


  2. Arrivati al menù di parzionamento la situazione dovrebbe essere la seguente:



    Selezioniamo lo spazio libero e clicchiamo sul "+" per creare una nuova partizione.

    • Creiamo la partizione di Root dalla dimensione di 10Gb, scegliamo Ext3 come File System e selezioniamo " / " come punto di mount.


    • Creiamo la partizione di Home dando tutto lo spazio rimanente meno 2048Mb - che saranno usati successivamente - scegliendo Ext3 come File System e selezionando "/home" come punto di mount.


    • Creiamo la partizione dedicata all'area di swap dando tutto lo spazio rimanente e invece di indicare un file system scegliamo appunto Area di swap.


    Se la procedura è stata effettuata correttamente avremmo le seguenti partizioni:


  3. Clicchiamo su Installa e facciamo avviare la procedura d'installazione.
Se al riavvio del computer si avvia solamente Windows senza farvi scegliere il sistema operativo o vi appare un messaggio con scritto "Grub Rescue", seguite questa guida per risolvere il problema.

Se è la prima volta che utilizzi Ubuntu, clicca qui per alcuni consigli da usare dopo l'installazione.

Installare Ubuntu senza modificare la partizione di Windows

Per installare Ubuntu in dual boot con Windows, senza modificare quest'ultimo, bisognerà ridurre la partizione principale in modo da andarne a creare una seconda.

Di cosa abbiamo bisogno:

  • File immagine ISO di Ubuntu scaricabile da qui
  • CD/DVD per scrivere il file ISO o Flash drive USB da rendere bootable
Per ridimensionare la partizione, utilizzeremo il Gestore disco di Windows.

Apriamo il Gestore computer in questo modo:


E successivamente apriamo il Gestore disco:



Riduciamo la partizione " C:" cliccandovi con il tasto destro del mouse e dopo clicchiamo su Riduci volume e indichiamo la quantità di spazio da sottrarre alla partizione:

(Clicca sull'immagine per ingrandirla)


(Clicca sull'immagine per ingrandirla)


Terminata la procedura troveremo uno spazio non allocato in cui successivamente creeremo le partizioni relative ad Ubuntu.

Inseriamo il supporto d'installazione di Ubuntu e dal menù del bios selezioniamo il boot da lettore CD come prima scelta.

  1. Selezionato il boot da CD (o da USB se si ha Ubuntu su pen drive) scegliamo l'opzione Installa Ubuntu.
    Quando ci verrà chiesto il tipo di installazione da effetturare bisognerà selezionare l'opzione Altro.


  2. Arrivati al menù di partizionamento selezioniamo lo spazio libero e clicchiamo sul "+" per creare una nuova partizione.

    • Creiamo la partizione di Root dalla dimensione di 10Gb, scegliamo Ext3 come File System e selezioniamo " / " come punto di mount.


    • Creiamo la partizione di Home dando tutto lo spazio rimanente meno 2048Mb - che saranno usati successivamente - scegliendo Ext3 come File System e selezionando "/home" come punto di mount.


    • Creiamo la partizione dedicata all'area di swap dando tutto lo spazio rimanente e invece di indicare un file system scegliamo appunto Area di swap.


    Se la procedura è stata effettuata correttamente avremmo le seguenti partizioni:


  3. Clicchiamo su Installa e facciamo avviare la procedura d'installazione.
Se al riavvio del computer si avvia solamente Windows senza farvi scegliere il sistema operativo o vi appare un messaggio con scritto "Grub Rescue", seguite questa guida per risolvere il problema.

Se è la prima volta che utilizzi Ubuntu, clicca qui per alcuni consigli da usare dopo l'installazione.



Simone Paesano

Nessun commento:

Posta un commento

Followers

About Us

Recent