Ufficializzato il Nexus 5: prezzo e caratteristiche

20:31

Google ha finalmente presentato ufficialmente il Nexus 5 tramite un comunicato stampa, insieme al quale sono stati presentati anche Android 4.4 KitKat e il Nexus 10 2013.

Design

Lo smartphone è realizzato con delle linee morbide e con degli angoli leggermente tondi. La parte superiore è leggermente curva, così come quella inferiore, il che ne aumenta l’usabilità, proprio come il Nexus 4. Abbiamo delle dimensioni di 69,17 x 137,84 x 8,59 mm che rendono il Nexus 5 solo leggermente più grande del Nexus 4, nonostante l’ampio display da 4,95 pollici, il che significa che Google ed LG hanno ottimizzato molto bene gli spazi, riducendo al minimo le cornici.

Caratteristiche fisiche

Il Nexus 5 è costruito interamente in policarbonato ed ha un vetro Gorilla Glass 3 anteriormente per proteggere il display. Lo smartphone non ha una scocca unibody, tuttavia la cover posteriore non è comunque removibile e di conseguenza non lo è nemmeno la batteria. Analizziamo fisicamente i diversi profili dello smartphone.

Lato anteriore: troviamo in basso il LED di notifica RGB; al centro l’ampio display da 5 pollici; in alto troviamo invece centralmente la capsula auricolare circolare, sulla sinistra la fotocamera e sulla destra il sensore di luminosità e prossimità.
Cornice: sulla sinistra è presente il bilanciere del volume; sulla parte inferiore il doppio speaker, il microfono e la porta MicroUSB; sulla destra troviamo il tasto di accensione/spegnimento e lo slot per la MicroSIM; sulla parte superiore è installata la porta per il Jack Audio da 3,5 mm.
Lato posteriore: troviamo in alto la fotocamera con il Flash LED, al centro il logo Nexus e in basso il logo LG.

Specifiche tecniche

Le specifiche tecniche del Nexus 5 sono elevatissime e lo posizionano fra gli attuali smartphone top di gamma. E’ lo smartphone Nexus più performante mai realizzato ed ha bordo i migliori componenti hardware del momento, fra cui risalta sicuramente il SoC Qualcomm Snapdragon 800, che integra una CPU quad core in grado di raggiungere la frequenza di 2,3 GHz.

LG Nexus 5

  • Processore: Qualcomm Snapdragon 800 quad core da 2,3 GHz
  • GPU: Adreno 330
  • RAM: 2 GB
  • Memoria interna: 16/32 GB
  • Espansione memoria: No
  • Display, Risoluzione e Definizione (PPI): Display IPS con Gorilla Glass 3 da 4,95 pollici, 1080 x 1920 pixel e 445 PPI
  • Fotocamera anteriore: 1,3 MP
  • Fotocamera posteriore: 8 MP con OIS, Flash LED e registrazione video in Full HD
  • Connettività: 3G, 4G, WiFi Dual Band 802.11 a/b/g/n/nc, Bluetooth 4.0, A-GPS e NFC
  • Sensori: Accelerometro, Giroscopio, Luminosità, Prossimità e Barometro
  • Porte: Jack Audio da 3,5 mm, MicroUSB e SlimPort
  • Batteria: 2.300 mAh non removibile
  • Sistema Operativo: Android 4.4 KitKat
  • Caratteristiche o Funzioni aggiuntive: LED di notifica RGB, MicroSIM, Secondo Microfono, Ricarica Wireless e Doppio Speaker
  • Dimensioni: 69,17 x 137,84 x 8,59 mm
  • Peso: 130 g
  • Materiali: Policarbonato
  • Data di lancio: 31 Ottobre 2013
  • Prezzo: 349 € per la versione da 16 GB e 399 € per la versione da 32 GB


Potete acquistarlo sul Play Device al prezzo di 349 euro per la versione da 16GB e 399 euro per la versione 32GB. Sia nella colorazione bianca che nera.

Aumentare attesa Grub Ubuntu e cambiare avvio predefinito

17:55

L'avvio della maggior parte di distribuzioni GNU/Linux è gestito dal boot loader GNU GRUB (GRand Unified Bootloader). L'introduzione della nuova generazione GRUB 2 ha di fatto sostituito il precedente GRUB adesso denominato GRUB Legacy. Entrambi i boot loader forniscono una interfaccia a menù con la quale l'utente può facilmente selezionare il sistema operativo da avviare. Spesso torna utile aumentare il tempo di avvio automatico per avere a disposizione qualche secondo in più per selezionare il sistema operativo da avviare.

Installare Ubuntu in dual-boot con Windows

18:39

"La procedura è stata testata più volte ed è assolutamente funzionante e corretta. Non mi assumo responsabilità in caso di mal funzionamenti."

Se non conosci il mondo GNU/Linux e non capisci perchè potrebbe esserti conveniente usare software libero ti consiglio la lettura di questo articolo: 5 motivi per usare Linux.

Per installare Ubuntu al fianco di Windows, è necessario suddividire logicamente l'Hard disk in più parti chiamate partizioni e successivamente rendere la specifica partizione adatta all'installazione del sistema operativo. In questa guida verranno elencati tutti i passaggi da seguire in modo da effettuare correttamente la procedura.

Nokia Lumia 1520

12:16

Al Nokia World 2013 di Abu Dhabi, Nokia ha presentato il suo nuovo Lumia 1520 con display da 6 pollici. Il Nokia Lumia 1520 sarà disponibile nei colori giallo, bianco, nero e rosso lucido e la distribuzione in Italia è prevista per la fine del 2013 ad un prezzo di 699,90 euro iva inclusa. È stato, inoltre, annunciato che Instagram, la popolare applicazione di condivisione di fotografie e video sarà disponibile per i Windows Phone a partire dalle prossime settimane. "Il nostro obiettivo ultimo è offrire Instagram a chiunque voglia utilizzarlo" ha dichiarato Kevin Systrom, CEO e co-fondatore di Instagram. "Siamo impazienti di vedere nelle prossime settimane la community Windows Phone usare Instagram per immortalare e condividere tutti i momenti belli".



Ecco le principali caratteristiche:

MARCA E MODELLO


Marca: Nokia
Modello: Lumia 1520

Ripristinare Grub Ubuntu

20:39

Avete installato Ubuntu ma all'accensione si avvia Windows senza multi-boot? Dopo l'installazione di Ubuntu al riavvio del pc vi appare una schermata con scritto Grub rescue> ? Molto probabilmente sono stati effettuati errori durante l'installazione del GRUB. Il Grub è il bootloader usato da Ubuntu e ci permette, all'avvio del pc, di selezionare uno dei vari sistema operativi installati.

Primi passi con Ubuntu 13.10

16:30

Rimuovere i consigli per gli acquisti

Nelle ultime versioni di Ubuntu è stata aggiunta la possibilità di acquistare prodotti direttamente dalla dash. La presenza di alcuni risultati poco gradevoli durante la ricerca, causati dalla ricerca automatica su Amazon e Skimlinks, rendono questa "utility" fastidiosa agli occhi dell'utente. Ecco come disattivare questi servizi:

  1. Cliccate sul logo di Ubuntu per avviare la dash e poi sul simbolo che sembra una A per andare nella schermata programmi. In alternativa potete usare la combinazione di tasti Start + A. Nel campo di ricerca cercate dapprima Amazon. Selezionate l'icona di Amazon presente e cliccate alla voce "Plugin della Dash".

    Si aprirà una nuova finestra dove sarà possibile ora disattivare la ricerca su Amazon nella Dash di Ubuntu.

  2. Eseguiamo lo stesso procedimento con skimlinks.

Rilasciato Ubuntu 13.10

18:39

Canonical ha rilasciato la nuova release della distro desktop più apprezzata in circolazione. Stiamo parlando di Ubuntu, che si mostra ora nella sua versione 13.10. Cosa c’è di nuovo?

Il kernel Linux utilizzato è il 3.11 molto stabile e che va a fixare alcune problematiche di sicurezza. Ma grandi novità riguardano il comparto software, a partire dal gestore dei pacchetti che ci permette di scaricare con facilità nuovi programmi. L’Ubuntu Software Center è stato infatti leggermente rinnovato, permettendo ora agli utenti di installare pacchetti DEB (scaricati in precedenza) anche quando il PC è in modalità off-line. Fino alla precedente versione della distro, non era possibile provvedere al setup di un pacchetto DEB tramite Software Center in assenza di connettività Internet.

Rinfrescato poi il software di base: LibreOffice passa alla sua release 4.1.2.3, così come Mozilla Firefox, il browser predefinito, che è stato aggiornato alla versione 24.

Contrariamente a quanto aspettato da molti, l’ambiente desktop Unity non si mostra nella sua release 8, ancora in fase di sviluppo. Lo staff di Canonical ha integrato invece la versione 7.2 che sembrerebbe essere più veloce e stabile. In Unity 7.2 troviamo una Dash leggermente rinnovata e l’introduzione di ciò che è stato tanto chiacchierato in Ubuntu 13.04: gli Smart Scopes. Questi ultimi, ci permettono ora di effettuare ricerche mirate su decine di siti Web (tra i quali segnaliamo anche Ask Ubuntu, DevianArt e Wikipedia) nonché in alcuni dei programmi già installati nel sistema. Tuttavia, per chi (me incluso) non piacessero, è possibile provvedere alla rimozione di tale funzionalità tramite le Impostazioni di sistema.

La nuova release di Ubuntu pensa ancora una volta a quegli utenti che vogliono essere sempre on-line: così come nella 13.04, anche in questa versione è possibile integrare social network del calibro di Facebook e Twitter.

Proprio come già annunciato, Ubuntu 13.10 integra la nuova versione di Shotwell che ci permette ora di eseguire piccoli ritocchi alle immagini visualizzate.
Il team di Canonical ha rinnovato i wallpaper disponibili, dando una rinfrescata anche al tema grafico predefinito (Ambiance). La finestra delle Impostazioni di sistema non mostra sostanziali cambiamenti: contrariamente a quanto aspettato, gli sviluppatori Canonical hanno preferito non effettuare modifiche all’interfaccia grafica.

Samsung Galaxy S4 riceve l'aggiornamento ad Android 4.3

15:26

Samsung ha iniziato il rilascio di Android 4.3 Jelly Bean sul suo Galaxy S4 GT-I9505, cioè quello presente anche sul mercato italiano.
Con Android 4.3 Jelly Bean sul Galaxy S4, si segnalano i seguenti cambiamenti:

  • supporto ad OpenGL 3.0
  • supporto TRIM (rende il dispositivo più veloce a prescindere dal numero di app installate)
  • supporto ANT+
  • implementazione di Samsung Knox (per la sicurezza)
  • applicazione Samsung Wallet
  • migliorata la gestione della RAM
  • migliorata la riproduzione dei colori del display (ora sembra più chiaro rispetto a prima)
  • migliorato il launcher nella TouchWiz (molti meno caricamenti e meno lag)
  • nuova tastiera Samsung
  • nuovo browser Samsung (a pieno schermo di default, nuova interfaccia delle tab ed altro)
  • nuova Modalità di Lettura (ottimizzazione del display per la lettura, utilizzata solo per specifiche applicazioni)
  • nuovo firmware per la Fotocamera
  • alcuni cambiamenti minori dell’interfaccia

Naturalmente l’aggiornamento è disponibile via OTA ed anche via Kies ma potrebbe impiegare qualche ora o qualche giorno ad essere disponibile a livello internazionale.

Windows 8.1 disponibile al download

15:01

Windows 8.1 è il primo grande aggiornamento, gratuito, per Windows 8: include centinaia di novità, sia per quanto riguarda le funzioni, che per quanto concerne l’interfaccia utente, profondamente migliorata e arricchita per rispondere ai feedback degli utenti.

Se possedete un PC con Windows 8, Windows 8 Pro o Windows RT non dovrete far altro che aprire il Windows Store per ricevere la notifica della disponibilità dell’aggiornamento che sarà installato automaticamente, e gratuitamente, con un solo click. Non perderete nulla e, alla fine dell’aggiornamento, ritroverete file, programmi e app così come li avete lasciati.

Google lancia i nuovi HP Chromebook 11

16:02

Google ha collaborato con HP per creare un nuovo notebook basato su Chrome OS. HP Chromebook 11 ed è appena stato presentato dall’azienda di Mountain View in occasione di un evento svolto nelle scorse ore, a New York. Vari i punti di forza della nuova soluzione: offre buone performance, la semplicità che si aspetta di un prodotto di tale tipo, e alcuni elementi di design unici e moderni. Il nuovo HP Chromebook 11 è davvero sottile ed è uno dei computer portatili più leggeri sul mercato (1,04 chilogrammi); il corpo è stato costruito con lega di magnesio e presenta angoli arrotondati. Ricorda un po’ nel design il MacBook bianco che Apple ha lanciato diversi anni fa. È ideale per chi viaggia, dato che non vi sarà alcun bisogno di portar con sé un caricatore extra: la batteria integrata si ricarica infatti via micro-USB, comune a quella porta usata per caricare uno smartphone o un tablet con cuore Android. Particolare cura è dunque stata posta nell’aumentare la facilità d’uso, aspetto sul quale l’intera filosofia Chromebook ripone particolare attenzione.
Ecco le principali specifiche tecniche:

  • display da 11,6 pollici con risoluzione da 1366×768 pixel e aspect ratio da 16:9
  • Cpu Samsung Exynos 5250 dual-core
  • 2 GB di RAM DDR2
  • 16 GB di storage
  • autonomia pari a circa sei ore d’uso
  • una webcam VGA con microfono
  • supporto alla connettività Wi-Fi, Bluetooth 4.0 e Verizon LTE (opzionale)
  • due porte USB 2.0
  • slot per la micro-SIM utile nella variante con 3G o 4G LTE
  • tastiera Chrome con touchpad interamente cliccabile

Acquistando il prodotto, Google offrirà anche 100 GB di storage aggiuntivi tramite il servizio cloud Google Drive. HP Chromebook 11 è già disponibile per l’acquisto negli Stati Uniti al prezzo di 279 dollari, mentre sarà in vendita negli altri Paesi – dove già i Chromebook sono disponibili – in tempo per le festività natalizie. In questo caso, il costo in euro non è ancora stato comunicato.

Followers

About Us

Recent