Recuperare file cancellati

22:04

Non è la prima volta che parlo di programmi che permettono di recuperare file erroneamente cancellati. Questa volta però voglio fare una lista più completa contenente solo programmi gratuiti. Quando cancellate un file, egli in realtà non viene cancellato anche sul vostro hard disk, ma viene detto al sistema operativo che la porzione di spazio che egli occupa è pronta per scriverci nuovi dati. Questo implica che fino a che non create nuovi file avrete un’ottima probabilità di recuperare i vostri dati integri.
  1. Recuva: Sicuramente il più semplice fra tutti e anche il meglio apprezzato per la rete per la sua interfaccia grafica chiara e pulita. Recupera file cancellati dal cestino o da lettori mp3 e ha la possibilità di recuperare foto e filmati dalle memory card.
  2. PC INSPECTOR File Recovery: sicuramente il più completo. Permette di recuperare partizioni danneggiate o tentare di rimettere a posto settori di boot danneggiati se non addirittura cancellati. Permette il salvataggio su supporti in lan e ha la possibilità di ricercare file per tipologia.
  3. TOKIWA DataRecovery: Le sue dimensioni ridotte gli permettono di essere avviato su floppy e permette di recuperare file criptati in filesystem EFS
  4. Undelete Plus: i filesystem riconosciuti sono FAT12/16/32, NTFS/NTFS5 con la possibilità di cercare anche in floppy e in moltissimi tipologie di memory card.
  5. Glary Undelete: Supporta quasi tutte le memory card, trova file eliminati sia da windows, crash, da terminale o tramite la combinazione di Shift+can. Permette di recuperare file salvati in partizioni criptate EFS.
  6. NTFS Undelete: scansiona solo hard disk in locale che siano in NTFS. L’unico difetto, se così possiamo chiamarlo è la possibilità di masterizzarlo su CD o DVD e avviarlo su qualsiasi computer con Windows installato sopra.
  7. PhotoRec: Non lasciatevi sviare dal nome, non si limita a cercare solo foto. Eseguibile solo tramite prompt dei comandi è uno dei più completi in fatto di filesystem supportati: FAT, NTFS, EXT2/EXT3 HFS+, non ha caso è un progetto che esiste anche per Linux. Permette di ritrovare file cancellati da una formattazione, da supporti cd cancellati e dalle memory card.
  8. Recover Files
  9. Pandora Recovery
  10. SoftPerfect File Recovery
  11. FreeUndelete
  12. Avira UnErase Personal
  13. ADRC Data Recovery Software Tools
Non penso di essermene dimenticato qualcuno, in caso contrario segnalatemelo nei commenti.
Nel caso invece abbiate formattato e sovrascritto il tutto, magari con un diverso filesystem, allora le cose si complicano e bisogna ricorrere all’utilizzo di software a pagamento. I migliori che mi sento di consigliarvi sono i medesimi che io stesso utilizzo:
  • EASEUS Data Recovery Wizard Professional: Sotto molti punti d’aspetto è il più semplice e anche il più potente. Costa poco più di 60 euro ma li vale tutti.
  • R-studio: Supporta moltissimi filesystem (compreso mac, frebsd e linux). Sicuramente più professionale del precedente è richiesta una mano esperta ma offre ottimi risultati e il suoi 80dollari sono sicuramente guadagnati.

Apple ammette che il suo sistema operativo non è più invulnerabile ai virus

19:00

Nell’era dalla tecnologia il tema della sicurezza diventa sempre più importante: se da un lato Microsoft compie la saggia mossa di integrare un antivirus in Windows 8, dall’altra Apple ammette implicitamente che anche il Mac OS X non è più sicuro come una volta.



   














La notizia che un sistema informatico non invulnerabile agli attacchi non meriterebbe di per se un articolo, ma quando in gioco c’è un’azienda come Apple che per molti anni ha usato come cavallo di battaglia contro Windows il fatto di essere “immune ai virus” certi avvenimenti devono far riflettere.

Dal sito ufficiale della Apple è improvvisamente sparita la frase “è immune dai virus per PC”, sostituita con una più onesta “è sicuro fin da subito” (immagine a inizio articolo). Sicuramente Apple inizierà ad aumentare la propria attenzione nei confronti degli aggiornamenti di sicurezza, perdendo quell’aura di impenetrabilità fino ad oggi tanto conclamata.

Mac OS X, in quanto sistema operativo Unix, è indubbiamente molto sicuro, ma in quanto prodotto informatico non potrà mai essere invulnerabile. Le crescenti quote di mercato rendono il sistema operativo della Mela un nuovo allettante obiettivo da contaminare e si aprono così le porte a nuovi scenari pieni di antivirus e altri software di sicurezza.

Android 4.1 Jelly Bean

10:27
La nuova versione di Android, come sapete, si chiama Jelly Bean ed è la 4.1, ha molte nuove funzioni, compresa una nuova ricerca.
La cosa più impressionante, tuttavia, è la nuova interfaccia più veloce che mai.
La nuova interfaccia, infatti, ha un tempo di aggiornamento minore, un tempo di risposta migliore e, a quanto pare, risparmia batteria. Funziona a 60 frame al secondo e fa apparire le versioni precedenti come se andassero in slow motion. In più, riesce anche ad anticipare dove farete il prossimo click. 



  

















 Grosse novità anche per le notifiche, con un collegamento più completo a Gmail per quanto riguarda le anteprime dei messaggi, un maggior numero di opzioni disponibili e le varie feature per la condivisione su Google+ anche ad applicazione chiusa.Jelly Bean presenta anche una nuova feature di dettatura vocale offline, dunque senza bisogno di essere connessi a internet. Sarà disponibile da subito in lingua inglese, mentre per gli altri idiomi bisognerà aspettare un po'. Sarà inoltre possibile spostare e riarrangiare le icone in modo libero, e queste si adatteranno dinamicamente alle modifiche.
 

















Grosse novità anche per le notifiche, con un collegamento più completo a Gmail per quanto riguarda le anteprime dei messaggi, un maggior numero di opzioni disponibili e le varie feature per la condivisione su Google+ anche ad applicazione chiusa.

Jelly Bean presenta anche una nuova feature di dettatura vocale offline, dunque senza bisogno di essere connessi a internet. Sarà disponibile da subito in lingua inglese, mentre per gli altri idiomi bisognerà aspettare un po'. Sarà inoltre possibile spostare e riarrangiare le icone in modo libero, e queste si adatteranno dinamicamente alle modifiche.
Grosse novità anche per le notifiche, con un collegamento più completo a Gmail per quanto riguarda le anteprime dei messaggi, un maggior numero di opzioni disponibili e le varie feature per la condivisione su Google+ anche ad applicazione chiusa.


Viene introdotto Google Now, un assistente virtuale che ci terrà aggiornati costantemente circa i nostri interessi, si informerà sulla situazione del traffico mentre siamo in auto oppure ci fornirà le indicazioni che ci servono se ci troviamo in una stazione. L'idea alla base del sistema è quella di anticipare i nostri bisogni, interpretando al meglio le varie situazioni.




Android 4.1 Jelly Bean verrà distirbuito tramite update over-the-air a partire dalla metà di luglio su Galaxy Nexus, Motorola Xoom e Nexus 5.

Android: arriva DroidG, client Gnutella p2p per scaricare musica e tanto altro

18:22

Il vostro sogno è poter scaricare canzoni, mp3 ed altri file sul vostro dispositivo Android con un bel software p2p installato sul vostro sistema operativo creato da Google? Da oggi tutto ciò è possibile grazie a DroidG, un software p2p che altro non è che un client per Gnutella!
Questa applicazione permette all’utente di cercare e per scaricare file dalla rete Gnutella. E ‘simile ad altri software P2P come Foxy o Emule. In primo luogo, la prima cosa da fare è cliccare su “Connect” ed aspettare che ci si colleghi a qualche server! Nel mio caso ne ha trovati 6!



Ora inserite la chiave di ricerca in "search" e premete il pulsante di ricerca. Attendete un po', il processo non è immediato. Dopo che il risultato è visibile, è possibile scegliere il file che volete scaricare con il programma. Attualmente sono disponibili file zip, musica ed immagini.
Ho testato anche qualche artista italiano, tipo Ligabue, ed ho riscontrato una discreta sequenza di risultati!Dove verranno salvati i file scaricati? Nella cartella/mnt/sdcard/Android/data/org.toxiclab.droidg/files/download almeno nel mio caso avendo una SD Card inserita nel mio Samsung Galaxy S.
Potete comunque accertarvi della directory di salvataggio andando in “Settings“. DroidG può essere scaricato da AppBrain in questa pagina oppure attraverso il seguente QR-Code:

L’iPhone 5 “farà vergognare il Galaxy S III”

21:38

Parola di Terry Gou, amministratore delegato di Hon Hai Precision Industry Co. o, più semplicemente, Foxconn. La compagnia cinese, tristemente nota per gli abusi sui lavoratori e i suicidi degli stessi, fabbrica l’iPhone di Apple e tanti altri prodotti di consumo come la PlayStation o l’Xbox. Il fatto che fabbrichi l’iPhone, però, dà a Gou un vantaggio rispetto a noialtri sulla conoscenza dei piani di Apple. È per questo motivo che Gou ha dichiarato che i clienti farebbero meglio ad “aspettare il lancio di iPhone 5″ perchè “il nuovo modello farà vergognare il Samsung Galaxy S III“.

Non sappiamo ancora nulla sui piani della società di Cupertino sul prossimo iPhone, ma di certo possiamo dire una cosa: Gou ha tutto l’interesse a insinuare il dubbio nel pubblico, visto che è la sua società a fabbricare l’iPhone e più iPhone venduti equivalgono a maggiori guadagni per lui. Quindi, per quanto iPhone 5 (o iPhone 4SS, o iPhone 4S v2 o come si chiamerà) possa essere ottimo, è evidente che Gou abbia un suo ritorno da queste dichiarazioni. La speranza è che davvero l’iPhone 5 sia un ottimo prodotto, perchè questo significa che i produttori Android dovranno migliorare i loro smartphone. E saremo noi acquirenti a guadagnarci.

Windows Phone 8

14:33

Microsoft sempre piu 'mobile'. Dopo il tablet Surface, il colosso di Redmond presenta Windows Phone 8, il nuovo sistema operativo mobile che sarà disponibile dal prossimo autunno. La prima ondata di cellulari equipaggiata con l'ultimo nato in casa Microsoft sarà prodotta da Nokia, Huawei, Samsung e Htc. Windows Phone - afferma Terry Myerson, vice presidente della divisione Windows Phone - è un prodotto molto amato dal pubblico: ne sono dotati i tre smartphone più venduti.












E da qui l'idea di un ulteriore passo in avanti per rendere l'esperienza sempre più "personale" in un mondo sempre più connesso. Fra le maggiori novità del nuovo sistema operativo c'é 'Wallet Hub', un vero e proprio portafoglio digitale integrato con carte di credito e di fedeltà per consentire pagamenti con il cellulare. La nuova piattaforma è munita anche di microSD rimovibili integrate per consentire per permettere la condivisione e l'archiviazione di immagini e musica. Le applicazioni sviluppate per l'attuale piattaforma Windows Phone 7.5 saranno compatibili con Windows Phone 8. Il sistema ha incorporato Internet Explorer 10 per offrire un'esperienza di navigazione online migliorata e uguale a quella offerta su pc e tablet. In Windows Phone 8 è stata anche migliorata la schermata principale con l'introduzione di un innovativo Start menu che consentirà di raggiungere sempre maggiori livelli di personalizzazione. L'utente potrà decidere le dimensioni delle proprie 'Tile' e applicazioni. Windows 8 e Windows Phone 8 avranno le stesse basi in comune, facilitando quindi lo sviluppo di applicazioni su entrambe le piattaforme. Il sistema è 'multitasking', consentendo l'apertura in contemporanea di più applicazioni. I cellulari Windows Phone 8 avranno mappe di navigazione Nokia e consentiranno a chi li usa maggiori possibilità di navigare da un'applicazione all'altra con la propria voce.

CyanogenMod 7.2 definitiva rilasciata ufficialmente per molti dispositivi

14:04
Ecco una notizia che sicuramente farà molto piacere a tanti utenti. Il Team CyanogenMod ha ultimato la preparazione della sua ROM basata su Android Gingerbread 2.3.7, la CyanogenMod 7.2, rilasciandola oggi in via ufficiale sul suo sito per il download.




Ecco la lista dei dispositivi per i quali attualmente è disponibile:

HTC
  • ace (HTC Desire HD)
  • espresso (HTC Slide)
  • hero (HTC Hero)
  • heroc (HTC Hero CDMA)
  • legend (HTC Legend)
  • liberty (HTC Aria)
  • inc (Droid Incredible)
  • passion (Nexus One)
  • saga (HTC Desire S)
  • speedy (HTC Evo Shift)
  • supersonic (HTC Evo)
  • vision (T-Mobile G2 / HTC Desire Z)
  • vivo (Droid Incredible S)
  • desirec (Droid Eris)
  • glacier (T-Mobile myTouch 4G / HTC Glacier)
  • bravo (HTC Desire)
  • bravoc (HTC Desire CDMA)
  • buzz (HTC Wildfire)
  • click (HTC Tattoo)
  • supersonic (HTC Evo)
Samsung
  • captivatemtd (Samsung Captivate)
  • vibrant (Samsung Vibrant)
  • vibrantmtd (Samsung Vibrant MTD)
  • crespo (Nexus S)
  • crespo4g (Nexus S 4G)
  • fascinatemtd (Samsung Fascinate)
  • galaxys2 (Samsung Galaxy S2)
  • galaxys2att (Samsung Galaxy S2 ATT)
  • galaxysbmtd (Samsung GalaxyS_B)
  • galaxysmtd (Samsung Galaxy S i9003)
  • mesmerizemtd (Samsung Mesmerize)
  • showcasemtd (Samsung Showcase)
  • tass (Samsung Galaxy Mini)
  • cooper (Samsung GalaxyAce)
LG
  • c660 (LG Optimus Pro)
  • e510 (LG Optimus Hub)
  • e730 (LG Optimus Sol)
  • e739 (T-Mobile LG myTouch)
  • p970 (LG Optimus Black)
  • p500 (LG Optimus One)
  • p920 (LG Optimus 3D)
  • p925 (LG ATT Thrill)
  • p990 (LG Optimus 2X)
  • p999 (T-Mobile LG 2x)
Sony Ericsson
  • anzu (SE Xperia Arc-LT15i)
  • urushi (SE ST18i Urushi
  • hallon (SE Xperia Neo-MT15i)
  • iyokan (SE Xperia Pro-MK16i)
  • mango (SE Xperia Mini Pro-SK17i)
  • satsuma (SE Xperia Active-ST17i)
  • smultron (SE Xperia Mini-ST15i)
  • zeus (SE Xperia Play -R800i)
  • zeusc (SE Xperia Play CDMA-R800x)
  • coconut (SE Live With Walkman-WT19i)
Motorola
  • droid2 (Motorola DROID 2)
  • droid2we (Motorola DROID 2 World Edition)
  • morrison (Motorola Cliq)
  • motus (Motorola Backflip)
  • olympus (Motorola Atrix)
  • sholes (Motorola DROID)
  • shadow (Motorola DROID X)
  • zeppelin (Motorola CliqXT)
  • jordan (Motorola Defy)
Huawei
  • u8150 (Huawei Ideos u8150)
ZTE
  • v9 (ZTE V9)
  • blade (ZTE Blade)
Advent
  • vega (Advent Vega)
  • encore (Nook Color)


Barnes&Noble 
  • encore (Nook Color)


Se notate che il vostro dispositivo, che precedentemente ha ricevuto le CyanogenMod 7.2 nightly, non è presente nell’elenco, non temete perchè nei prossimi giorni (forse ore) saranno rilasciate leCM 7.2 ufficiali anche per essi. Bisogna ricordare però che, nonostante questa sia la versione definitiva delle ROM CM 7.2, potrebbero esserci ugualmente aggiornamenti in futuro. Non ci resta che rimandarvi al sito CyanogenMod per il download della ROM per il vostro dispositivo.

CyanogenMod Download

CyanogenMod

13:55


CyanogenMod è una ROM, disponibile per oltre sessanta modelli di cellulari e tablet basato sul sistema operativo opensource Android. Offre funzionalità ed opzioni non disponibili sui firmware ufficiali, basati su Android, dei produttori di questi dispositivi, incluso un supporto nativo per i temi (conosciuto anche come "T-Mobile Theme Engine"), un codec per il Free Lossless Audio Codec (FLAC), cache compressa (compcache ), una estesa lista di APN, un client OpenVPN, un menu di reboot, supporto per Wi-Fi, Bluetooth e tethering USB, miglioramenti allo schedulatore del kernel e profili di overclock, pulsanti software (soft-buttons) ed altre migliorie per i tablet, tasti di attivazione nella schermata delle notifiche (come Wi-Fi, Bluetooth, GPS e molti altri), ed altre migliorie di interfaccia. CyanogenMod sostiene di aumentare le performance e l'affidabilità paragonato ai firmware ufficiali.

Sebbene solo una parte degli utenti di CyanogenMod decida di segnalare l'utilizzo del firmware,al 26 Maggio 2012, CyanogenMod ha registrato oltre 2 milioni di installazioni attive su una moltitudine di dispositivi.

Smartphone e Tablet, Lamborghini

12:19

Quando pensiamo al marchio Lamborghini non lo associamo certamente al mondo degli smartphone oppure a quello dei tablet; eppure, il famoso produttore automobilistico italiano ha deciso di scendere in pista con uno smartphone e un tablet Android.

Dunque, diamo subito un’occhiata a questi nuovi prodotti: il TL700 è il primo smartphone della casa, dotato di un display da 3,7 pollici con risoluzione 800×480, processore Qualcomm, fotocamera frontale VGA e posteriore da 5 MegaPixel, 4 GB di memoria ROM mentre per la RAM non è stata fornita alcuna indicazione; per quanto riguarda il sistema operativo è ovviamente Android, versione… 2.3 Gingerbread. Il prezzo? Volete sapere il prezzo? 2750 dollari, “giustificato” dalla scocca in oro e pelle di coccodrillo.
Il modello L2800 è invece il tablet della casa, anch’esso con sistema operativo Gingerbread ma con l’aggiornamento per Ice Cream Sandwich che alla fine arriverà (il quando non è specificato). Sarà dotato di un display da 9,7″ con risoluzione 1024×768, processore da 1,2Ghz Qualcomm (anche in questo caso non è specificato il modello), fotocamera posteriore da 5 MP e anteriore da 2 MP, 512 MB di RAM e 4 GB di ROM, ma senza la scocca in oro che caratterizza il suo cugino smartphone.


Followers

About Us

Recent